martedì 31 ottobre 2017

Raccolta occhiali usati











I Lions sono particolarmente noti per l'opera che svolgono a favore dei non vedenti e delle persone con problemi di vista. Questa specifica forma di assistenza prese avvio nel 1925. Nel corso di una convention internazionale dell'organizzazione, Helen Keller, una donna cieca e sorda fin dall'infanzia, propose ai Lions di diventare Cavalieri dei non vedenti nella crociata contro le tenebre. I Lions raccolsero la sfida della Keller. Oggi, vi sono Lions Club, in tutto il mondo, impegnati in molti settori correlati alla vista, con lo scopo di contribuire alla prevenzione della cecità.

Risorse utili:

Sito internet del Centro Italiano Lions

Manifesto

Volantino formato A4

Richiesta collocazione contenitori

Lettera invio al Centro



domenica 15 ottobre 2017

Visita del Governatore del Distretto 108L Rocco Falcone

Domenica 15 ottobre, in una location posta all’interno del Parco termale delle Acque Albule di Tivoli, si è celebrata la cerimonia della visita del Governatore del Distretto 108L Rocco Falcone, accompagnato da Segretario Distrettuale Silverio Forteleoni.

E’ stata una giornata vissuta e goduta all’insegna dell’amicizia, la stessa che ha sostenuto e accompagnato per qualche settimana i quattro club responsabili dell’evento: Tivoli Host, Palestrina “Ager Praenestinus”, Roma Parco di Veio “Flaminia Gens” ed il Leo Club Tivoli Host, con i rispettivi presidenti Paolo Cacurri, Fabrizio Scaramella, Danilo Tropea e Gabriele Baldazzi.
Cerimonia da applaudire per l’organizzazione puntuale, la qualità dei temi trattati, il prestigio degli ospiti intervenuti.

Dopo una breve e piacevole passeggiata compiuta dal Governatore, guidato alla scoperta delle molte opportunità che il Parco Termale offre - dai servizi per la salute, al benessere, al relax - sono iniziate le audizioni dei direttivi dei club cominciando dai giovani Leo.
Al termine degli incontri, un soddisfatto Governatore ha così sintetizzato il suo compiaciuto apprezzamento per i club ascoltati.
Nell’incontro con i rispettivi direttivi ho avuto modo di constatare ed apprezzare la mole di lavoro che ognuno di loro svolge all’interno del territorio in cui opera. I club sono perfettamente inseriti nelle Comunità di riferimento cosicché, collaborando con le istituzioni e le autorità locali, possono realizzare services utili ed apprezzati dalle persone alle quali si rivolgono.
Mi hanno illustrato - continua il Governatore - la lunga lista di services in progetto, uno più interessante ed impegnativo dell’altro che richiedono tanta buona volontà, capacità ed orgoglio; sì, orgoglio, perché il distintivo lions che noi portiamo deve farci sentire orgogliosi di appartenere alla prima Associazione di Servizio al mondo”.





Il Governatore passa poi a fare delle considerazioni sul suo ruolo e sulle le novità organizzative che la sede centrale sta chiedendo di attuare.
L’impegno del Governatore è gravoso ma sicuramente piacevole; le mie giornate sono una diversa dall’altra. Il nostro è un Distretto grande e combattivo, richiede tanto sacrificio ma restituisce anche tante soddisfazioni. Le difficoltà non derivano dalla vastità del territorio, nè dall’elevato numero di club e di soci; stanno piuttosto nel fatto che oggi la sede centrale ci manda in continuazione nuove indicazioni organizzative alle quali dobbiamo fra fronte e che vanno osservate a tutti i livelli, perché facciamo parte di una associazione di carattere internazionale. Sono direttive tese a migliorare la qualità del nostro servizio dandoci una impronta manageriale. Sembra quasi di vivere in una azienda; ma questo è lo scotto che dobbiamo pagare se vogliamo realizzare services di qualità.
Oggi è stato ideato un nuovo strumento, il GAT (Global Action Team) organismo che renderà più performanti le nostre azioni così che esse possano raggiungere un numero di persone sempre maggiore. Il nostro obiettivo è servire 200 milioni di persone all’anno fino al 2021. Ma attenzione, non significa che a quella data avremo esaurito il nostro scopo, al contrario essa sarà la base della ripartenza per nuove sfide che ci attendono in questo secolo, e che ci facciano riappropriare dell’orgoglio di essere lions e di sentirci meritevoli del motto coniato 100 anni fa dal nostro fondatore Melvin Jones: “WE SERVE”.
Tanti ed importanti gli ospiti che hanno voluto partecipare alla giornata di lavoro, a cominciare dal I Vice Governatore Leda Puppai Past Governatori Alberto M. Tarantino e Giovanni Paolo Coppola, il Cerimoniere Distrettuale per il Lazio Maurizio Simonetti;  il Presidente della III Circoscrizione  Renato Recchiagli Officers Distrettuali Roberto Coccia, Pierluigi Garberini, Isabella De Paolis, Franco Cicerchia, Quintino Mezzoprete, Giorgia Lanci, Marco RettighieriSalvatore Iannì, Fabrizio Carmenati, Sandra Becostrino e Francesco Perrella, attuale Presidente Distrettuale Leo.
Presente anche il Club Tivoli D’este con la sua Presidente Luisa Rettighieri.


Merito dell’ottima riuscita della giornata va ai quattro club nel loro insieme, ma in particolare va sottolineata l’attività svolta dai cerimonieri motori dell’organizzazione: il lavoro amanuense di Giorgia Lanci, la forza d’urto di Gabriele Garberini, la pacatezza di Isabella De Paolis, l’effervescenza di Santina AlongiEd infine un grande plauso va alla consorte del presidente Cacurri, Pina,  per aver seguito ora dopo ora, tra ansie e sorrisi, i diversi momenti dell’organizzazione dispensando consigli, rassicurando, suggerendo soluzioni.


Vincenzo Pauselli

martedì 10 ottobre 2017

La sfida del Centenario per il Presidente Paolo Cacurri

Cento anni sono tanti per una sola persona, al contrario possono diventare il punto della ripartenza per un milione e mezzo di uomini e donne Lions che vogliono festeggiare il primo secolo di vita della loro associazione con iniziative e progetti straordinari per impegno economico e popolazioni coinvolte.
“100 milioni di persone beneficeranno entro il 2017 delle iniziative del Lions Club International – ha affermato il past presidente internazionale Joe Preston – in una sfida che coinvolgerà tutti i Lions del mondo facendo quello che essi sanno fare meglio: servire gli altri”.
Il Tivoli Host, che a questa nobile missione si dedica con impegno da 42 anni, ha raccolto la sfida prima con Maria Rosaria Cecchetti ed a seguire con il nuovo presidente Paolo Cacurri, manager abituato alle sfide complicate che si è posto al lavoro con determinazione ma anche con doveroso rispetto per la particolarità del compito. “Appartengo alle nuove leve del lionismo – ci ha detto Cacurri – ed ora nell’anno del centenario mi trovo a guidare il club che ha scritto la storia del lionismo tiburtino e che è stato fondato quando io ero ancora un ragazzo. Sono cosciente della responsabilità del ruolo, ma non sono preoccupato perché so di poter contare sulla collaborazione di uno staff composto da soci di provata capacità e di lunga militanza nel club”.


Fanno parte del consiglio direttivo Renato Recchia vice presidente che nel distretto ricopre anche la carica di Presidente della III Circoscrizione; Fernando Coresi secondo Vice Presidente; Vincenzo Pauselli segretario e responsabile della comunicazione; Giorgio Strafonda, Tesoriere e rigoroso custode delle scarse finanze del club; Gabriele Garberini, creativo Cerimoniere; Pierluigi Garberini Leo Advisor tutore del neonato club; Alberto M. Tarantino Presidente del Comitato Soci; Maria Rosaria Cecchetti Immediato Past Presidente; per finire con i consiglieri Egidio Imperiali, Vezio Rocchi, Primo Salvati, Roberto Coccia.
Ma quali sono le linee guida che il presidente vorrà seguire per realizzare il programma del suo anno? “In questo momento di grande confusione sociale, dove l’universo della solidarietà è popolato da un numero sempre maggiore di organizzazioni spesso poco coerenti con il ruolo esibito e dichiarato – premette il presidente – è necessario far comprendere il valore e la trasparenza dell’organizzazione mondiale dei Lions che operano con una rete di 46.000 club in oltre 200 Paesi nel mondo”. Questo compito, spetta dunque ad ogni club che verrà giudicato e valutato per la qualità delle sue iniziative e la correttezza dei suoi comportamenti?
“ E’ cosi e per quanto ci riguarda opereremo in modo da accrescere e consolidare, presso la comunità tiburtina, visibilità e credibilità con azioni mirate, concrete e misurabili in termini di beneficio prodotto, ma sempre nel rispetto dei valori della comunità; vogliamo fare ciò aprendoci verso l’esterno per interagire con le differenti realtà sociali ed istituzionali che operano nella città. Nello stesso tempo assicureremo la nostra collaborazione al Distretto per lo sviluppo dei Services del Centenario ( diabete, fame nel mondo, vista, cancro pediatrico, ambiente).
Ultimo aspetto del programma, ma non meno importante - continua Cacurri - è l’attenzione che dobbiamo avere verso i soci, indispensabili ingegneri-operai dei nostri progetti: senza il loro supporto il club è una scatola vuota. Per loro abbiamo in mente di organizzare eventi che, unendo impegno sociale a momenti di leggerezza, facilitino la comunicazione interpersonale per consolidare l’amicizia ed accrescere il piacere di star bene insieme”.
Questo personale modo di intendere la vita associativa, il presidente ha voluto riassumerlo con una sola parola: VIVILIONS da declinare a seconda della natura dell’evento. Essa contiene l’invito a lasciarsi coinvolgere in una partecipazione creativa e continua nella vita del club per essere attori e non comparse, per fare con gioia e non per dovere, per vivere le esperienze in amicizia e non come compagni occasionali.
L’anno di Cacurri si è aperto sotto i migliori auspici: due nuovi soci donne sono entrati a far parte del club andando ad aumentare la sparuta pattuglia femminile. Due persone di valore della cui esperienza e conoscenza del mondo Lions il club potrà beneficiare: si tratta di Luigina Rombi, moglie del compianto e grande lions Vincenzo Trinca e di Stefania Iannucci , proveniente da un altro club, che ha respirato lionismo fin dall’infanzia in quanto figlia di Pietro Iannucci già socio della prima ora del Tivoli Host.

Vincenzo Pauselli

mercoledì 28 giugno 2017

Direttivo 2017 - 2018

Paolo Cacurri















Presidente: Paolo CACURRI

Immediato Past Presidente: Maria Rosaria CECCHETTI
Primo Vice Presidente: Renato RECCHIA
Secondo Vice Presidente: Fernando CORESI
Segretario e Referente Informatico: Vincenzo PAUSELLI
Tesoriere: Giorgio STRAFONDA
Cerimoniere: Gabriele GARBERINI
Censore: Fernando CORESI
Presidente dei Soci: Alberto Maria TARANTINO
Consigliere II anno: Egidio IMPERIALI
Consigliere II anno: Primo SALVATI
Consigliere I anno: Roberto COCCIA
Consigliere I anno: Vezio ROCCHI
Responsabile della Comunicazione: Vincenzo PAUSELLI
Web Master: Renato RECCHIA
Revisore dei conti: Sandro GALLOTTI
Revisore dei conti: Giorgio PIGA
Revisore dei conti: Francesco SANFILIPPO

martedì 27 giugno 2017

24 giugno 2017 - Passaggio della Campana per i Lions e Leo


















Il 24 giugno 2017 si è svolta la Conviviale del "Passaggio della Campana" per il Lions Club Tivoli Host e per il Leo Club Tivoli Host. Presenti numerosi e graditi ospiti, tra cui il Sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti e Primo Vice Governatore eletto Leda Puppa, 
La serata ha visto l'ingresso nel Lions Club Tivoli Host di due nuovi soci: Stefania Iannucci e Luisa Rombi Trinca.
Dopo la celebrazione dell'annata 2016 - 2017, i Presidenti uscenti Maria Rosaria Cecchetti e Monica Parmegiani hanno trasferito il loro distintivo ai nuovi eletti Paolo Cacurri e Gabriele Baldazzi, i quali hanno presentato i membri dei rispettivi Direttivi per l'anno 2017 - 2018.

Stefania Iannucci


Luisa Rombi Trinca


Trasferimento dei distintivi




Il I Vice Governatore Leda Puppa









Il Presidente 2017 - 2018 Paolo Cacurri





sabato 24 giugno 2017

22 giugno 2017 - Finale del Campionato di Burraco "Melvin Jones"

















Il 22 giugno, presso i locali del Centro Integrazione Sociale di Tivoli, si è svolta l'ultima giornata del Campionato Tiburtino di Burraco "Melvin Jones". Il ricavato è stato interamente devoluto al CIS per l'assistenza ai ragazzi disabili.
I vincitori della ultima giornata sono:
I Classificati:   Francesca e Pippi Sabucci;
II Classificati:  Barbara Pecchi e Vincenza Tardella;
III Classificati: Morena Orazietti e Marina Ottati
Al termine della gara è stata stilata la classifica finale delle otto giornate del torneo:
Primo Posto:      Isabella Marcon e Giulietta Pizzicaria
Secondo Posto:  Morena Orazietti e Marina Ottati
Terzo Posto:       Francesca e Pippi Sabucci

martedì 13 giugno 2017

Torneo Tiburtino di Burraco "Melvin Jones" a favore del Villaggio Don Bosco

Si è svolto anche questo anno il Torneo di Burraco a favore dei ragazzi del Villaggio Don Bosco. Il ricavato delle varie giornate di gara è stato interamente devoluto alla Fondazione Villaggio DOn Bosco per il sostentamento e l'aiuto alla studio dei ragazzi ospitati.
La cronologia:
20 novembre 2016
I Classificati:     Morena Orazietti e Marina Ottati 
II Classificati:    Isabella Marcon e Giulietta Pizzicaria  
III Classificati:   Antonella Giosi e Barbara Pecchi


4 dicembre 2016
I Classificati:     Amalia Amato e Marico Caponi
II Classificati:    Paola Bastianelli e Margherita Chessari  
III Classificati:   Morena Orazietti e Marina Ottati

29 gennaio 2017
I Classificati:     Amalia Amato e Andrea Marsala
II Classificati:    Isabella Marcon e Giulietta Pizzicaria  
III Classificati:   Eralda Magini e Primo Salvati

19 febbraio 2017
I Classificati:     Eralda Magini e Primo Salvati
II Classificati:    Maria Di Paolo e Annarosa Restivo 
III Classificati:   Morena Orazietti e Marina Ottati

26 marzo 2017
I Classificati:     Isabella Marcon e Giulietta Pizzicaria 
II Classificati:    Petronella e Elena 
III Classificati:   M. Teresa Colasi e Franca Volante

30 aprile 2017
I Classificati:     Maria Di Paolo e Annarosa Restivo 
II Classificati:    Alessandra Petrucci e Francesca Sabucci 
III Classificati:   Isabella Marcon e Giulietta Pizzicaria

I numeri:
Partecipanti complessivi 196
Raccolti e donati al Villaggio 1754,00 euro

Vi terremo aggiornati per la finalissima!